Donatien de Sade

Autore di diversi libri erotici, drammi teatrali, testi vari e saggi filosofici, molti dei quali scritti mentre si trovava in prigione, è considerato un esponente dell’ala estremista del Libertinismo, nonché dell’Illuminismo più radicale.

Il suo nome è all’origine del termine sadismo, atteggiamento che emerge dai suoi romanzi. Fu perseguito prima dal regime monarchico, poi dalla Rivoluzione Francese (a cui aveva aderito) ed infine anche dal governo napoleonico.

Justine o gli infortuni della virtù

 

de Sadeultima modifica: 2009-03-23T00:13:00+00:00da altramusa
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento

Post Navigation