Lo stato degli Ebrei nella Terraferma veneta del Quattrocento: Politica, religione TRA, ed economia culturale. Saggio introduttivo

Dal momento che i decenni centrali del XV secolo sono stati identificati dai partecipanti di questo seminario come un periodo di hostitility maggiore da parte delle autorità verso gli ebrei nelle varie città della Terraferma veneziana, è stato un tentativo di rintracciare le possibili fonti di questa rigidità rinnovata. L’opposizione a prestiti ad usura da ebrei e per la concessione di licenze di prestito e ancor più a tutte le relazioni sociali e culturali tra cristiani ed ebrei fu condotto in quegli anni dal veneziano papa Eugenio IV (Condulmer), la gerarchia ecclesiastica in Veneto, la Osservanti francescani, e da alcuni leader politici veneziani e umanisti, attivo sia nella capitale e nelle città soggetto.

Leggi  Testo

Reinhold C. Muellerultima modifica: 2010-12-06T20:32:03+00:00da altramusa
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento

Post Navigation